Website TemplatesWeb HostingWeb Hosting

Paesaggio

panorama (3)rAmaroni è situato al centro dell’Istmo Catanzarese, nella Serralta di San Vito, territorio delle Pre Serre Calabresi. Costruito su uno sprone alle pendici del monte Carbonara, il paese si affaccia come un’ampia finestra sul Golfo di Squillace, da cui dista 13 km. Dalle aspre colline amaronesi che digradano nell’ampia vallata del torrente Ghetterello, confluente del fiume Alessi, si possono raggiungere agevolmente alcune delle più belle località balneari della costa Jonica Catanzarese.
Con una superficie territoriale di 9,70 Km2, il comune confina a Nord-Ovest con Girifalco, a Nord-Est con Borgia, a Est con Squillace e a Sud con Vallefiorita.
A livello infrastrutturale è servita dalla strada provinciale 162/2 che lo attraversa e collega ai maggiori snodi viari: da un lato alla nuova bretella della statale Ionica 106 verso la Cittadella Regionale e il Capoluogo; dall’altro alla rinnovata “Strada dei Due Mari” (SS 280) che collega la costa Jonica a quella Tirrenica, sulla quale insistono gli sbocchi per l’autostrada A3, la stazione ferroviaria e l’aeroporto Internazionale di Lamezia Terme. Inoltre la recente costruzione dell’arteria strategica “Petruso-Quaranta”, andandosi a innestare alla strada a scorrimento veloce Squillace-Lamezia, ha reso più agevole il collegamento con i comuni limitrofi e la costa. Questi collegamenti garantiscono al comune anche un facile accesso ai principali servizi territoriali.
Il paesino ha un'orografia prettamente collinare, con un’altezza media di 378 m s.l.m.
Il terreno sul quale è stato fondato è costituito in parte da ghiaie a matrice sabbiosa e in parte da rocce metamorfiche; la conformazione stessa che il paese ha assunto nel tempo evidenzia la volontà di mantenere distante l’abitato dal terreno argilloso, che costituisce un fattore di rischio idrogeolo­gico elevato.
La fascia collinare che circonda il paese da est a ovest presenta, nelle zone di più alta pendenza, una copertura boschiva di querce e castagni. Nelle aree dove i versanti delle colline sono meno ripidi, prevalgono gli ulivi, gli alberi da frutta e i vigneti. In molte zone sono stati costruiti dei terrazzamenti per condurre l’attività agricola.
Questa caratteristica del paesaggio collinare amaronese rappresenta un importante strumento di governo del territorio e di controllo delle acque.
Rughicedha 3La struttura urbana si definisce tramite strette strade, le “rughe”, fiancheggiate dalle abitazioni che si dispongono secondo uno sviluppo lineare, configurando isolati a corpo semplice o doppio in cui ogni edificio è collegato, anche strutturalmente, a quello adiacente.
Via Roma - particolare abitazioniLa presenza della scala esterna, o “profferlo”, che funge da accesso all’abitazione, caratterizza gran parte del centro storico.
Mentre al primo piano si sviluppano i locali destinati alla vita familiare, nello spazio ricavato sfruttando il dislivello a pian terreno un tempo erano numerose le botteghe artigianali.
Centro storico -Via Indipendenza - Corte- 2Nel Centro storico, oltre a numerose abitazioni, ritroviamo la Chiesa Matrice, “ a’ rughicedha”, il monumento all’emigrazione, vecchi frantoi (di cui uno ristrutturato e divenuto museo), Palazzo Canale e Palazzo Cancelliere, edifici nobiliari che dopo adeguati lavori di restauro ospitano il Municipio di Amaroni, gli antichi “bassi” e largoSan Gerolamo San Gerolamo, oggi adibito a parcheggio, in passato area in cui sorgeva l’omonima chiesa.
In un documento del 1664 si riferisce della “Confraternita delle Cinque Piaghe di N.S. Gesù Cristo” Amaroni - Centro Storico - Lato Chiesaoperante in questo piccolo edificio di culto di proprietà della famiglia Canale, in seguito destinato a “dopo lavoro” e demolito nel 1977.
Le uniche testimonianze rimaste sono le tracce dell’arcata absidale sul muro del fabbricato adiacente.
AnfiteatroLo slargo è stato recentemente valorizzato dall’esecuzione di un dipinto murale.
Il vicino vicolo “san Gerolamo”, conserva la memoria della presenza di questo edificio religioso.
Lungo l’arteria di Viale De Gasperi ritroviamo l’anfiteatro comunale intitolato a Nicholas Green, uno spazio aperto polivalente, articolato in impianti sportivi, aree gioco per i Bella vistabambini e spazi ad esclusiva fruizione pedonale.
L’area rappresenta il fulcro della vivace vita estiva del borgo, ospitando manifestazioni, spettacoli musicali e teatrali, eventi sportivi e culturali.
Nel quartiere Andriale nel 2001 è stata realizzata “Villa Risch”; inaugurata in occasione del gemellaggio con il comune elvetico di Risch-Rotkreuz, è vivace luogo di sosta e socializzazione.


Fontana Vecchia

Amaroni - Fontana VecchiaAi margini del centro storico esiste una zona che accompagna da sempre la vita del borgo ed è particolarmente cara alla memoria collettiva della popolazione amaronese: Fontana Vecchia, dove insistono un piazzale e una storica fontana rinominata “fontana degli innamorati”, perché qui i giovani innamorati, con l’occasione di recarsi a riempire d’acqua le “vozze”, si davano appuntamento per un incontro segreto, lontani dal vigile controllo di genitori e parenti.
Le prime notizie sulla sua esistenza risalgono agli inizi del XIX secolo quando per effetto di un’ordinanza la proprietà feudale fu trasferita al Comune di Amaroni, che si apprestava a diventare organizzazione amministrativa autonoma.
Fontana Vecchia in notturnoSul lato sinistro della fontana permangono due vasche che fungevano da lavatoio pubblico.
Interventi urbanistici risalenti agli anni ’80 hanno profondamente modificato l’assetto originario del luogo su cui insiste la fontana.
Nel 2015 è stato realizzato un intervento di recupero che ha valorizzato l’area con una nuova pavimentazione, l’inserimento di elementi di arredo di acciaio corten, l’illuminazione a led, la reintegra della pensilina a protezione delle vasche e la piantumazione di alberi.

Località Serra

IMG_1077Poco fuori dal centro abitato, andando verso la montagna, si può godere di un’area naturale di particolare bellezza e fascino, raggiungibile anche a piedi; lungo il corso del fiume “Ferrera”, tra pietre, ruscelli e giochi d’acqua sorge “Fontana Serra” (“località Serra”), una suggestiva area verde, luogo incontaminato e spettacolare, che eccelle per la qualitàFontana Serra dell’acqua della sorgente e la folta vegetazione, da sempre meta anche di turisti amanti della natura.
Un luogo caro agli amaronesi, che racchiude valori sociali e ambientali preziosi, dove trascorrere piacevoli momenti di spensieratezza tra alberi secolari e cascate d’acqua naturali.
IMG_1070Negli anni l’area è stata particolarmente valorizzata nella sua vocazione turistica con la realizzazione di percorsi vita, la creazione di sentieri naturalistici percorribili anche in mountain bike; camminando lungo la strada sterrata in direzione del vicino comune di Vallefiorita sono visibili i resti di antichi mulini ad acqua.
Interamente Fotana Serra (1)realizzata in pietra, mattoni e legno la zona barbecue, dalla forma ellittica, raggiungibile attraverso una scalinata di mattoni grezzi.
Il fiume “Ferrera” caratterizza l’intera area che, attraverso un percorso, tra pontili di legno, pietre, ruscelli e sorgenti, conduce a “Mortariadhu” e “ Sagracìa”, luoghi in cui è possibile ammirare vasche naturali di acqua con cascate alte circa 5 metri.

 
Ultime immagini
<<  Luglio 2019  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
SCREENING GRATUITO
Iscriviti alla Newsletter



Chi è online
 37 visitatori online