Website TemplatesWeb HostingWeb Hosting
STATUTO COMUNE DI AMARONI
Provincia di Catanzaro

TITOLO I - Principi generali
Art.1 - Autonomia statutaria

Il Comune di Amaroni:
a) è ente autonomo locale con rappresentatività generale secondo i principi della Costituzione e nel rispetto delle leggi della repubblica italiana;
b) è ente democratico che crede nei principi europeistici, della pace e della solidarietà;
c) si riconosce in un sistema statale unitario di tipo federativo e solidale, basato sul principio dell’autonomia degli enti locali;
d) rivendica uno specifico ruolo nella gestione delle risorse economiche locali, ivi compreso il gettito fiscale, nonché nell’organizzazione dei servizi pubblici o di pubblico interesse; ciò nel rispetto del principio della sussidiarietà, secondo cui la responsabilità pubblica compete all’autorità territorialmente e funzionalmente più vicina ai cittadini;
e) valorizza ogni forma di collaborazione con gli altri enti locali;
f) realizza, con i poteri e gli istituti del presente statuto, l’autogoverno della comunità.
Art.2 - Finalità
Il comune rappresenta unitariamente gli interessi della comunità, ne cura lo sviluppo e il progresso civile nel pieno rispetto delle compatibilità ambientali.
A tal fine:
a) promuove e tutela l’equilibrato assetto del territorio e concorre, insieme alle altre istituzioni nazionali e internazionali, alla riduzione dell’inquinamento, assicurando, nell’ambito di un uso sostenibile ed equo delle risorse, i diritti e le necessità delle persone di oggi e delle generazioni future. Tutela la salute dei cittadini e salvaguarda altresì la coesistenza delle diverse specie viventi e delle biodiversità;
b) assicura l’effettiva partecipazione dei cittadini, singoli e associati, alla vita organizzativa, politica, amministrativa, economica e sociale del comune, sostenendo e valorizzando, altresì, l’apporto costruttivo e responsabile del volontariato e delle libere associazioni;
c) valorizza e promuove le attività culturali e sportive come strumenti che favoriscono la crescita delle persone;
d) garantisce la tutela, conservazione e promozione delle risorse naturali, paesaggistiche, storiche, architettoniche nonché la valorizzazione delle tradizioni culturali presenti sul proprio territorio;
e) valorizza lo sviluppo economico e sociale della comunità, promuovendo la partecipazione dell’iniziativa imprenditoriale dei privati alla realizzazione del bene comune;
f) sostiene le realtà della cooperazione che perseguono obiettivi di carattere mutualistico e sociale;
g) garantisce la tutela della vita umana, della persona e della famiglia; la valorizzazione sociale della maternità e della paternità, assicurando sostegno alla corresponsabilità dei genitori nell’impegno della cura e dell’educazione dei figli, anche tramite i servizi sociali ed educativi; garantisce il diritto allo studio e alla formazione culturale e professionale per tutti in un quadro istituzionale ispirato alla libertà di educazione;
h) assicura il rispetto e la tutela delle diversità etniche, linguistiche, culturali, religiose, e politiche, anche attraverso la promozione dei valori e della cultura della tolleranza;
i) sostiene la realizzazione di un sistema globale e integrato di sicurezza sociale e di tutela attiva delle persone disagiate e svantaggiate;
j) riconosce le pari opportunità professionali, culturali, politiche e sociali fra i sessi;
l) favorisce il collegamento con i propri emigrati anche mediante la collaborazione con enti ed associazioni specifiche.
Art.3 - Territorio e sede comunale
1. Il territorio del comune si estende per kmq 9,70 e confina con i comuni di Girifalco, Squillace, Vallefiorita.
2. Il Palazzo civico, sede comunale, è ubicato in Via Indipendenza, 62.
3. Le adunanze degli organi collegiali si svolgono normalmente nella sede comunale salvo tenersi in luoghi diversi in caso di necessità o particolari esigenze.
4. All’interno del territorio del comune di Amaroni non è consentito, per quanto attiene alle attribuzioni del comune in materia, l’insediamento di centrali nucleari né lo stazionamento o il transito di ordigni bellici nucleari e scorie radioattive.
Art.4 - Stemma e gonfalone

1. Il comune negli atti e nel sigillo si identifica con il nome di Amaroni.
2. Lo stemma ed il gonfalone del comune sono stati assegnati con decreto del Presidente della Repubblica del 17/5/1978, descritti come appresso:
Stemma: d’ argento alla corona all’ antico dirocco, cimata da una croce a Tau d’ oro. Ornamenti esteriori da Comune.
Gonfalone: drappo partito di bianco e di rosso, riccamente ornato di ricami d’ argento e caricato dello stemma sopra descritto, con la iscrizione centrata in argento Comune di Amaroni. Le parti in metallo ed i cordoni sono argentati. L’ asta verticale è ricoperta di velluto con i colori del drappo, alternati con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo è inciso il nome. Cravatte e nastri ricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento.
3. Nelle cerimonie, nelle altre pubbliche ricorrenze, e ogni qual volta sia necessario rendere ufficiale la partecipazione dell’ente a una particolare iniziativa, il sindaco può disporre che venga esibito il gonfalone con lo stemma del comune.
4. La giunta può autorizzare l’uso e la riproduzione dello stemma del comune per fini non istituzionali soltanto ove sussista un pubblico interesse.
Art. 5 - Consiglio Comunale dei ragazzi

1. Il comune allo scopo di favorire la partecipazione dei ragazzi alla vita collettiva può promuovere l’elezione del consiglio comunale dei ragazzi.
2. Il consiglio comunale dei ragazzi ha il compito di deliberare in via consultiva nelle seguenti materie: politica ambientale, sport, tempo libero, giochi, rapporti con l’associazionismo, cultura e spettacolo, pubblica istruzione, assistenza ai giovani e agli anziani, rapporti con l’Unicef.
3. Le modalità di lezione e il funzionamento del consiglio comunale dei ragazzi sono stabilite con apposito regolamento.
Art. 6 - Programmazione e cooperazione

1.Il comune persegue le proprie finalità attraverso gli strumenti della programmazione, della pubblicità e della trasparenza, avvalendosi dell’apporto delle formazioni sociali, economiche, sindacali , sportive e culturali operanti sul suo territorio, nonché della collaborazione con i Comuni limitrofi.



 
Ultime immagini
<<  Ottobre 2017  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
SCREENING GRATUITO
Iscriviti alla Newsletter



Chi è online
 49 visitatori online